venerdì, 27, Maggio, 2022

Tabacco, alcol e salute orale

Aggiornato al:

Autore:

Categoria:

Credo che tutti siano consapevoli che l’alcol e il tabacco sono due  vizi che vanno a braccetto e che non fanno parte di uno stile di vita sano, per i potenziali rischi alla salute che entrambi comportano. Tuttavia sono spesso trascurati gli effetti negativi di queste cattive abitudini anche sulla nostra salute orale. 

Come fa il tabacco a danneggiare i denti?

Che il fumo faccia male ai polmoni lo sanno tutti: può causare problemi cronici come bronchite, peggiorare l’asma, portare all’enfisema, fino al temuto cancro polmonare. Tuttavia, gli effetti dannosi del fumo partono dal cavo orale e non ce ne curiamo abbastanza.

L’uso del tabacco è la  prima causa dei tumori del cavo orale. I fumatori hanno sei volte più probabilità di sviluppare un cancro alla bocca o alla gola rispetto ai non fumatori, oltre a danni minori ma non da trascurare.

La causa è che lo sviluppo localizzato di alte temperature e l’azione diretta della nicotina determinano l’ispessimento dello strato più superficiale della mucosa, alterazioni cellulari e della vascolarizzazione e riduzione delle difese immunitarie.
Così puoi avere l’alito cattivo, decolorazione dei denti, un maggiore accumulo di placca e tartaro sui denti, ma anche tanti disturbi parodontali che possono arrivare alla riduzione di osso all’interno della mascella e il danneggiamento dello smalto dei denti.

Come fa l’alcol a danneggiare i denti?

Teniamo presente che parlando di alcol intendiamo dalla birra ai superalcolici, passando per il vino. Ogni tipo di alcol, assunto oltre certi limiti, ha effetto sulla nostra salute! Naturalmente con effetti diversi a seconda del tipo di alcol regolarmente assunto.

Andiamo a vedere cosa succede a livello del cavo orale. L’assunzione di alcol, come prima cosa determina una atrofia delle papille gustative della lingua, provocando alterazioni del gusto. In secondo luogo, l’alcol viene degradato dagli enzimi naturalmente presenti nella bocca e si trasforma in una sostanza chiamata acetaldeide che è capace di danneggiare i tessuti parodontali. Terzo, i prodotti alcolici, anche per il loro elevato contenuto di zuccheri, provocano una acidosi orale che predispone allo sviluppo di erosioni e carie dentali. E infine, l’alcolismo è il secondo fattore di rischio più comune nello sviluppo del cancro orale, secondo solo all’uso del tabacco.

A questo punto è chiaro come l’associazione di alcol e fumo determina un aumento esponenziale del rischio di cancro orale.

Cosa fare? 3 consigli per mantenere sano il cavo orale

Il modo più semplice per prevenire effetti dannosi alla tua bocca e ai tuoi denti sarebbe quello di smettere di bere e di fumare. Tuttavia, mi rendo conto che questa potrebbe non essere la soluzione più facile e ragionevole per tutti.
Ecco allora 3 consigli per cercare di mantenere una migliore salute orale.

  1. Tieni a mente che l’alcol ha una notevole quantità di zucchero che può danneggiare i tuoi denti, per cui non trascurare una buona igiene orale, soprattutto prima di andare a dormire, perché di solito è la sera che si verifica il maggior consumo di alcol. 
  2. Ricordati di rimanere idratato perché l’alcol tende a ridurre la quantità di saliva rendendo secco il cavo orale. Per evitare la disidratazione assicurati di alternare l’alcol con un bicchiere d’acqua per reintegrare la saliva e mantenere la bocca pulita.
  3. L’igiene orale è importante per tutti, ma ancora di più per chi beve e fuma, per cui l’uso del collutorio a formula potenziata per eliminare i batteri si impone, così come il filo interdentale, per evitare l’accumulo di placca sui denti e in caso di sanguinamento recarsi al più presto dal dentista.

E il consiglio da non trascurare è il controllo regolare del cavo orale da parte del dentista.

Fatti controllare attentamente la lingua e le gengive in modo che possano essere individuati segni precoci di malattia parodontale o precancerosi che potrebbero evolversi in danni irreparabili. Prima si individua un potenziale malanno e più probabilità di sconfiggerlo si avranno.

Saverio Schirò

immagini by Pixabay.com

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Rimani aggiornato, seguici...

323FansMi piace

Vuoi scrivere?

Condividi la tua esperienza professionale: scrivi un articolo e fai crescere la comunità. Scopri come! ⎆
Saverio Schirò
Saverio Schirò
Curo questo sito condividendo 40 anni di esperienza in campo sanitario: vent'anni come infermiere tra gli ammalati e altrettanti come tecnico di Elettrofisiologia e controlli pacemaker e defibrillatori

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Scrivi il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare...