domenica, 19, Gennaio, 2020

Dolore addominale: che fare?

Il dolore addominale è un sintomo abbastanza frequente che può dipendere da molte cause, alcune banali e facilmente trattabili, come una iperacidità gastrica, una blanda forma di colite o una indigestione, altre più serie fino a quelle patologie che richiedono l’intervento urgente di un medico o il ricorso al Pronto Soccorso. Avere delle indicazioni sui diversi dolori addominali può essere di aiuto per distinguerli e prendere la giusta decisione. Va tenuto presente che nel dubbio è sempre meglio rivolgersi al proprio medico.

Aggiornato al:

Autore:

Categoria:

Perché avviene il dolore addominale? 

Il dolore può venire direttamente da un organo interno  (dolore viscerale puro), diffondersi a distanza (dolore riferito viscero-parietale) o infine provenire da una  infiammazione che interessa una parte o per intero la membrana che avvolge i visceri addominali (dolore peritoneale).

Quali le possibili cause di dolore addominale:

Distensione dei visceri per aumento della pressione interna (di solito per una forma di occlusione); spasmi muscolari, stiramenti di legamenti, compressione di tronchi nervosi sensitivi, processi infiammatori,  ischemia (mancato apporto di sangue) infarto addominale con necrosi.

Come distinguere il dolore addominale:

dolore di stomaco

Il dolore viscerale puro è profondo, intermittente a crampi (dolore a doglie). Non sempre si riesce a darne una precisa localizzazione e spesso s’indica con incertezza la linea mediana dell’addome. La leggera palpazione della parete addominale non provoca resistenza e dolore. Quando è intenso, il dolore viscerale può causare nausea, vomito, sudorazione e modificazioni della frequenza cardiaca (tachicardia o bradicardia).
In pratica questo tipo di dolore compare quando i muscoli di organi viscerali tentano di forzare un ostacolo (es. nelle coliche biliari, nelle coliche pancreatiche, nelle coliche renali, nelle occlusioni intestinali, etc).

Il dolore riferito viscero-parietale insorge per stimoli dolorosi di una certa entità, ed è, di solito, coesistente con uno stato infiammatorio. Questo tipo di dolore può proiettarsi anche a distanza dalla zona infiammata,  e abitualmente si avverte nella zona laterale e non centrale. Tipici sono quelli in basso e a destra della parete addominale (nella zona inguinale) nell’appendicite acuta senza peritonite, quelli alla spalla ed alla regione scapolare destra  frequenti nelle colecistiti acute, quelli al testicolo nella calcolosi reno-ureterale.

Il dolore peritoneale (peritonite) parte dalle terminazioni nervose del peritoneo che è la membrana che avvolge la cavità ed i visceri addominali. Il dolore può essere localizzato o diffuso a tutto l’addome se la patologia ha irritato buona parte del peritoneo (pus o secrezioni in addome). Il dolore è legato all’infiammazione ed è molto intenso, specie in corrispondenza del focolaio d’infezione. Si accompagna a rigidità della parete addominale alla palpazione e ad arresto dei movimenti intestinali. Chi ne soffre preferisce stare immobile per non sentire dolore, ha un respiro superficiale,  spesso ha la febbre e presenta l’alvo chiuso a feci e gas.

In ogni caso, il dolore è intenso può condurre a perdita di coscienza e in questi casi è meglio rivolgersi subito al medico o recarsi al Pronto Soccorso.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Rimani sempre aggiornato, seguici...

301FansMi piace
Saverio Schirò
Saverio Schirò
Infermiere esperto in Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione, curatore del Sito.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Scrivi il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare...

Perché ingrassiamo?

Per funzionare come si deve il nostro organismo ha bisogno di una certa quantità di energia che normalmente viene recuperata attraverso l'alimentazione. Quello di mangiare...

Dimagrire correndo

Secondo quanto scoperto da un gruppo di ricercatori danesi , se si vuole dimagrire, bastano solo mezz’ora di corsa, di cyclette o semplicemente di...

Le allergie: sintomi, cause e cure

Le allergie sembra siano aumentate di gran lunga negli ultimi anni. Riconoscerne i sintomi può certamente aiutare a capire la causa e le cure...

Il Kaki, delle sette virtù

Il KAKI o LOTO, secondo i giapponesi: ha una lunga vita (può vivere anche mezzo secolo); l’ombra che offre; l’assenza di nidi fra i...

Come calcolare il Peso Ideale?

Calcolare il peso ideale di ciascuno di noi è un'impresa alquanto difficile perché entrano in gioco numerose variabili. Il tipo, longilineo o brevilineo; la...

La comunicazione nella coppia

Lui e lei, seduti a tavola, TV a tutto volume. Cellulare che invia trilli di messaggi. Lui con il viso stanco e teso da...

Salute e benessere, tra informazione e disinformazione: a chi credere?

Mia suocera ogni tanto mi informa allarmata: “Hai sentito? Quel prodotto è cancerogeno” oppure "Quel cibo fa abbassare il colesterolo” o ancora che "bere...

Tutti in bici: 10 ragioni per pedalare!

Qualsiasi specialista, o medico in genere, il primo consiglio che dà al paziente, è che una bella camminata è salutare. Tuttavia, uso della bicicletta...