martedì, 8, Settembre, 2020

Come disintossicarsi in maniera naturale: acqua, zenzero e limone, benefici e proprietà

Aggiornato al:

Autore:

Categoria:

Fresca, drenante, disintossicante, una bibita fatta da acqua, zenzero e limone è un’ottima ricetta per la salute.

Zenzero e Limone: scopriamo insieme alcune delle loro proprietà

Lo zenzero, originario dell’India e della Malesia, è una pianta di cui viene usato il rizoma che è ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini. Contiene inoltre carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali, vitamine del gruppo B, vitamina E. Viene usato per speziare molte pietanze ma soprattutto per fare infusi e tisane.
Ha proprietà antiinfiammatorie e favorisce le funzionalità digestive dell’organismo e la circolazione. Usato come rimedio naturale ed efficace per calmare nausea e vomito, aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso e a bruciare più velocemente i grassi.
Il limone è un potente antiossidante, favorisce l’eliminazione delle tossine favorendo la diuresi ed è molto efficace per combattere il gonfiore dell’addome e la ritenzione idrica. Essendo inoltre un frutto ricco di vitamina C è in grado di aiutare l’organismo a prevenire o curare più velocemente  raffreddori e influenze. (Per le proprietà del limone puoi leggere Sapevate che il limone…)
Zenzero e limone uniti insieme, sono dunque un toccasana per la nostra salute! Aiutano a rafforzare le nostre difese immunitarie, risultano essere ottimi antiossidanti e antibatterici. Combattono il colesterolo cattivo e in più risultano essere ottimi alleati per chi sta cercando di perdere peso.

Come preparare la bevanda zenzero e limone?

Mettete 1,5 l d’acqua in un pentolino e quando inizia a bollire unite circa 15 grammi di zenzero, sbucciato e tagliato a fettine. Mescolate e lasciate bollire per 5 minuti, poi aggiungete il succo di 2 limoni.
Lasciate in infusione per circa mezz’ora, poi filtrate il tutto. Bevete la bevanda cosi’ ottenuta durante tutto il giorno.

Controindicazioni al consumo di zenzero e limone

Lo zenzero è sconsigliato alle persone che soffrono di calcoli biliari. Perché tra le sue proprietà, stimola il rilascio di bile che potrebbe impegnare i calcoli entro i canali biliari. Per il resto si tratta solo di evitarne l’uso eccessivo dal momento che le qualità, in caso di abuso, potrebbero diventare controproducenti ed invece di favorire la digestione potrebbero aumentare la gastrite, fino all’ulcera, irritare il colon con la produzione di gas e stipsi.
Chi assume farmaci anticoagulanti o farmaci per il cuore, è meglio che chieda consiglio al proprio medico prima di assumere qualsiasi tipo di tisana a base di erbe, compreso lo zenzero.

Saverio Schirò

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

Rimani sempre aggiornato, seguici...

309FansMi piace
Saverio Schirò
Saverio Schirò
Infermiere esperto in Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione, curatore del Sito.

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Scrivi il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare...

Vuoi scoprire la personalità di chi ti dorme accanto? Osserva la posizione del suo corpo

Gli esperti del sonno sono del parere che fisiologicamente parlando la posizione del corpo ideale per dormire è distesi su di un fianco, le...

Come calcolare il Peso Ideale?

Calcolare il peso ideale di ciascuno di noi è un'impresa alquanto difficile perché entrano in gioco numerose variabili. Il tipo, longilineo o brevilineo; la...

L’impianto di Loop Recorder

Caro Saverio, dopo diversi episodi di svenimento, mi è stato consigliato di mettere un Loop Recorder. Il dottore mi ha spiegato di cosa si...

Controllo a distanza dei pacemaker e defibrillatori

La tecnologia dei pacemaker e defibrillatori negli anni ha avuto uno sviluppo incredibile. Le funzioni di questi dispositivi sono aumentate e migliorate notevolmente per...

Rischi durante l’impianto di un pacemaker o defibrillatore

Trattandosi di un intervento chirurgico, anche l’impianto di un pacemaker o di un defibrillatore comporta alcuni rischi. Sono molto rari e quasi tutti si...

Coronarografia, cos’è e come si esegue

La coronarografia è un esame che viene eseguito in cardiologia interventistica da cardiologi specializzati in questa procedura. Che cosa è la coronarografia? La coronarografia (CVG) è...

La fibrillazione atriale: quello che c’è da sapere per gestirla al meglio

Che cosa è la fibrillazione atriale? Nel cuore ogni impulso viene generato in un punto ben preciso dell’atrio destro chiamato nodo del seno, un gruppo...

La sindrome del Q-T lungo: cosa è e chi è a rischio

Cosa è la Sindrome del QT lungo e chi sono i soggetti a rischio? La sindrome del QT lungo (LQTS Long QT Syndrome) è una...